Iscriviti alla nostra newsletter - Clicca qui

Il sugo panarellese (o comunque estivo!)

40min

Media

per 8 persone

 

Eccomi tornata dalle mie amate Eolie, da Panarea nel caso fosse sfuggito a qualcuno, ma visto il bombardamento social delle ultime 2 settimane dubito che possa essere passato in secondo piano. Per molti forse una noia incredibile (il bombardamento social intendo), ma ahimè, ogni angolo dell’isola merita una condivisione e se sono felice mi fa piacere condividere! Panarea, come le Eolie in generale, per non dire come la Sicilia, in un concetto più ampio, è una terra meravigliosa, paesaggisticamente e gastronomicamente parlando. Un delirio di sapori e contrasti, una meraviglia per tutti i gastrofanatici come me. Naturalmente ogni giorno l’imbarazzo della scelta, troppi profumi invitanti, materie prime eccellenti, pesce, spezie, verdure … per cui alla fine il risultato era andare a naso.

Ciò che nel nostro frigorifero non mancava mai erano pomodori secchi, capperi, cucunci e la crema di melanzane preparata da Anna, uva sultanina e in dispensa semi di finocchio, pinoli, mandorle e pistacchi. A questi ingredienti di base venivano ciclicamente aggiunti del pesce, degli odori, qualche agrume, in sostanza lo scopo era cercare di avere la Sicilia in un piatto! Uno dei sughetti evergreen per le cene in terrazzo è molto semplice, da questa base potete aggiungere quello che preferite, acciughe, uva passa, pinoli e quant’altro possa ispirarvi.

Una piccola nota, anzi due: le dosi sono piuttosto indicative poiché tutto sarà dettato dal vostro gusto personale, ho sempre difficoltà a dare delle indicazioni precise per quanto riguarda queste preparazioni, sentitevi liberi di aggiungere oppure diminuire gli ingredienti. Secondo, se proprio non avete voglia di farvi la crema di melanzane (che si fa in 20 minuti e potete conservarla) ma volete comunque un tocco cremoso, frullate qualche pomodoro secco con poca acqua  di cottura della pasta e create una crema che aggiunta al resto del sugo darà una consistenza più vellutata.

Recensioni

Ingredienti:

Adjust Servings
150/200 gr pomodori secchi
1cucchiaio di capperi sotto sale 
2/3 melanzane lunghe
basilico in abbondanza 
1 manciata di foglie di menta 
q.b. ricotta affumicata, sale pepe e olio evo
1 spicchio d’aglio

Passaggi

1.
Primo passaggio
Preparate tutti gli ingredienti; tagliate i pomodori secchi a pezzettini, tritate grossolanamente i capperi dopo averli ben sciacquati dal sale, se avete l’uvetta sultanina mettetela a spugnare in acqua.
Segna come passaggio completato
2.
Secondo passaggio
In una grande padella fate rosolare uno spicchio d’aglio con un generoso filo d’olio evo (siate generosi, siamo in vacanza e l’olio buono fa bene!), aggiungete i capperi, se volete l’uvetta e i pomodori secchi, fate insaporire e infine unite la crema di melanzane. (Una chicca sono i semi di finocchio, appena pestati e aggiunti all’inizio nell’olio caldo).
Segna come passaggio completato
3.
Terzo passaggio
Calate la pasta che preferite, qui una pasta corta ci sta benissimo, e tenete da parte un paio di mestoli di acqua di cottura. Scolatela al dente e unitela alla padella con il sugo, mantecatela e aggiungete il basilico, la menta e una generosa dose di ricotta affumicata. Servite subito!!
Segna come passaggio completato
4.
Per la crema di melanzane-1
Prendete 2/3 melanzane lunghe, sciacquatele e tagliatele in senso longitudinale. Fate delle incisioni sulla polpa e infornatele a 180gradi per circa 30 minuti.
Segna come passaggio completato
5.
Per la crema di melanzane-2
Appena la polpa sarà morbida toglietele dal forno e fatele intiepidire. Rimuovete con un cucchiaio la polpa e fatela scolare in uno scolapasta, cacceranno molta acqua.
Segna come passaggio completato
6.
Per la crema di melanzane-3
Una volta asciutte (ci vorrà un’oretta), mettetele in un mixer con del basilico, una presa di sale, un cucchiaio di olio evo e a scelta uno spicchio d’aglio. Frullate tutto e usatelo per preparare quello che preferite, dai crostini alla pasta, passando per il pesce.
Segna come passaggio completato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.